Le origini della musica e le prime civiltà. Cenni sul canto liturgico, ebraico e cristiano.
The origins of music and the first civilizations. Notes on the chant, Jewish and Christian.


Ci sembra ora che la civiltà dell’Europa occidentale sia la civiltà, ma questo è un punto di vista ben ristretto. | It seems now that the Western European civilization is civilization, but this is a very narrow point of view. Bertrand Russel


Cenni storici sulla prima colonizzazione del Mediterraneo e ipotesi sulla nascita della musica nella preistoria.

Cosa doveva esserci prima della musica? Perché l’uomo ha sentito il bisogno del suono? Cosa può essere stato lo stimolo che ha spinto il primo uomo preistorico a costruire il primo strumento capace di creare un suono?
La maggior parte dei moti dell’animo, degli impulsi emozionali, si esternano in maniere udibili; tuttavia è probabile che i primi uomini battessero i piedi ritmicamente e si percuotessero il corpo a palme aperte già molto prima d’acquistar coscienza del suono ritmicamente organizzato come fenomeno autonomo… 1.
Non è improbabile che la musica, o almeno il suono, sia all’origine di ogni religione. Certamente l’animismo ebbe origine dal suono, poiché quando l’uomo primitivo poté percuotere un pezzo di legno, una pietra o una pelle, o soffiare in un tubo o in una qualunque cavità e ascoltare il suono che ne risultava, concluse ovviamente che quello che aveva udito era la “voce” dell’oggetto percosso, o di quello nel quale aveva soffiato. 2.
East Africa|Africa Orientale
Studi paleontologici hanno stabilito che i primi ominidi si sono evoluti in Africa orientale, intorno ai 10/12 milioni di anni fa, in seguito a una serie di trasformazioni climatiche; e da qui, nel corso di varie ?epoche, si sono irradiati in tutto il mondo; da pochi anni è stato suggerito (Ferembach) che circa 50.000 anni fa, tipi di sapiens sapiens, favoriti da un regresso marino (probabilmente attraverso il Canale di Sicilia e lo Stretto di Gibilterra), siano giunti in Europa Occidentale dall’Africa del Nord, costituendo il primo nucleo di abitanti mediterranei moderni, in tutto simili a noi. Questa teoria, (corroborata da ancor più recenti scoperte paleontologiche effettuate in Spagna) demolirebbe la più vecchia ipotesi che prevedeva la colonizzazione dell’Europa attraverso l’Asia, dopo che gli ominidi, seguendo lo spostarsi di flora e fauna dall’Africa verso l’Asia, avevano
Africa Orientale attraversato, durante svariati millenni, l’istmo di Suez.